Macchie di Silenzio

20 gennaio, 2007

Macchie di Silenzio è un progetto interattivo – nato dal libro I silenzi degli innocenti – edito da BUR nel 2006. Un libro costruito sui silenzi, sulla memoria, sull’intollerabilità di certi ricordi: dà voce a chi non l’ha mai avuta. Perché finora hanno parlato i protagonisti negativi degli anni di piombo. Le vittime e i loro familiari sono stati invece dimenticati. Leggere le loro storie e le loro verità fa male ed emoziona. Le stragi nere di Piazza della Loggia e del treno Italicus. Le persone rapite, gambizzate, giustiziate dal terrorismo rosso. Il massacro alla stazione di Bologna. Tutto viene raccontato attraverso le parole di chi era lì e si è salvato per miracolo.

Macchie di Silenzio chiede a giovani artisti, designer e fotografi segni, macchie e tracce simboliche – collegate a piccoli frammenti di queste voci. Per lasciare un segno, per non dimenticare. Ogni macchia è un ricordo che ritorna – una storia che riaffiora, in un silenzio discreto, senza baccano inutile. I testi e le immagini si intrecciano così tra loro – per formare insieme un quadro ampio, chiaro e forte dei terribili anni di piombo – ma soprattutto della delusione, della solitudine e del dolore composto di chi c’è ancora – e del disinteresse da parte delle istituzioni.

Macchie di Silenzio – curato dalla giovane Alice Avallone – diventa così una mostra visiva e testuale in continuo aggiornamento, una presentazione di ricordi e di voci che si possono toccare con mano, una galleria di macchie reali che trasudano potenti dalle pagine del libro di Giovanni Fasanellla e Antonella Grippo.

I giovani artisti, designer e fotografi vengono di volta in volta contattati dalla nostra redazione. Se invece volete farvi avanti voi, vi basterà inviare all’indirizzo macchiedisilenzio@gmail.com una traccia disegnata, uno schizzo a colori o in bianco e nero, una macchia piena, una fotografia astratta – un segno. Se ammessi al progetto, la redazione di Macchie di Silenzio si occuperà di allegare – al vostro contributo firmato – un piccolo frammento di testo, estratto dal libro I silenzi degli innocenti.

www.macchiedisilenzio.wordpress.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: